lunedì 29 ottobre 2007

Burro e latticello


Grazie al post di adrenalina ho scoperto che fare il burro è facilissimo.
Si monta della panna fresca con il frullino elettrico o il robot, andando avanti a oltranza fino a quando si separa in due, burro e latticello, si spreme bene il burro in un colino ed è fatto.
La cosa strana è che io di solito non uso nè il burro nè il latte, essendo convinta che di grassi animali meno se ne consumano e meglio è, ma mi sono entusiasmata un sacco lo stesso. Ho fatto subito una torta al cacao e poi dei panini dolci usando sia il latticello che il burro, buonissimi.

Ho fatto anche il burro chiarificato che è molto usato nella cucina indiana (ghee) e araba (samna). Qui trovate la spiegazione.
Bisogna cuocerlo a bagno maria senza farlo bollire, senza mescolarlo, finchè non si forma una schiuma bianca in superficie, che va rimossa, poi va filtrato con una garza e messo in frigo. Si conserva molto a lungo.
Si può usare anche per friggere perchè ha un punto di fumo più alto rispetto al burro normale.

18 commenti:

Dolcezza ha detto...

ciao! io faccio spesso il burro in casa..però sono rimasta a bocca aperta mentre leggevo il tuo post: sono una sacrilega, io il latticello non lo utilizzo!! come posso rimediare? cosa ci faccio la prossima volta?

Jelly ha detto...

Lievito madre, burro, latticello... mi stupisci sempre di più!!! Complimenti!

stelladisale ha detto...

dolcezza, ciao, prima di tutto lo puoi bere se ti piace il latte, e poi lo puoi usare per fare qualunque cosa dove si usa normalmente il latte credo, io l'ho messo nella torta e nel pane, il gusto è molto simile al latte, nel post di adrenalina ci sono anche tutte le proprietà del latticello che in altri paesi è molto bevuto e si trova nei negozi, nel nord europa ma anche in alto adige, non so perchè nelle altre regioni in italia non esista, io non l'avevo mai sentito nominare prima... ciao!

jelly ciao, grazie, ma è proprio facile da fare il burro, solo che non avevo mai pensato si potesse fare col frullino :-)

loste ha detto...

Interessante il burro fatto in casa. pssst non lo dire a nessuno, ma con il burro chiarificato, nella cucina italiana, ci si frigge la cotoletta alla milanese :)))
Grande
Loste

stelladisale ha detto...

loste, ciao!
naaa davvero? sarà che io in cotoletta faccio solo le foglie di salvia, e non mangio carne, ma davvero non l'avevo mai sentito che si usasse il burro chiarificato anche nel profondo centro della lombardia... :-))

Lamarrana ha detto...

Complimenti, complimenti, complimenti!!!!!
Tutto molto interessante e stuzzicante.
Oso chiedere una cosa non proprio di cucina.....puoi mettere una fotografia di quella bellisisma tovaglietta (magari un po' grandina)?
Buona giornata - Lamarrana

adina ha detto...

sìì, certo, ci si frigge la cotoletta eccome quassù, bravo marco!! e con il burro rigorosamente, e rigorosamente chiarificato! (quella vera vera) :-) senti, mi hai convinta, sai, col latticello e il burro fatto in casa. lo provo appena ho un attimo. poi faccio il ghee e tutte queste cosette qua. mi applicherò!!

Giovanna ha detto...

sono già in traffico per la pasta madre... ma il latticello lo voglio assaggiare pure. E poi , vuoi mettere il burro fatto in casa? la cucina è un tutto un mondo da scoprire...

Francesca ha detto...

molto inreressanti queste preparazioni casalinghe. Anche io come te consumo poco burro, ma l'idea di farselo a casa mi intriga. Il ghee è nella mia lista di cose da provare da tempo, Ti farò sapere come è andata. Ciao!

Viviana ha detto...

Adrenalina ci ha aperto un nuovo orizzonte!!! sto abusando di burro in questi giorni, perchè ne ho ocmprato uno in montagna buonissimo e devo finirlo in fretta perchè ho troppa volta di farlo io con le mie mie manine (ehmmm.. col mio robottino...)
bbona la torta di cioccolato!! :D

stelladisale ha detto...

lamarrana, ciao, grazie!
non è una tovaglietta, è uno strofinaccio da cucina, l'ha ricamato mia mamma, volevi copiare il disegno? magari faccio una foto dove si veda tutto, e se mi mandi una e-mail te la mando

adina, ciao! allora ero l'unica a non saperlo della cotoletta, ok :-)
prova sono sicura che ti piacerà poi tu lo usi spesso il burro e anche il latte no? quindi...

davvero giovanna non dirlo a me, in pochi mesi ho imparato tante di quelle cose col blog... ciao!

francesca, bentornata! tutto bene a dublino? ne avrai di cose nuove da vedere in tutti i blog... :-)
ciao!

stelladisale ha detto...

viviana, l'ho postata adesso la torta! e vedrai domani i panini!
io invece con le fruste elettriche ho spruzzato di panna tutta la cucina :-)) ciao!

Morrigan ha detto...

Il ghi, o ghee, l'ho scoperto frequentando gli Hare Krishna, pensa te. E ho anche scoperto che i fritti sono molto più leggeri e digeribili.
E brava Stella! ^___^

stelladisale ha detto...

Grazie, morrigan, è vero, ieri ho fatto il chapati col ghee, c'è quella storia del punto di fumo più alto, ciao! un bacione

monica ha detto...

ma per avere 250 gr di latticello quanta panna ci vuole?per avere un'idea...

stelladisale ha detto...

ciao monica, io con un litro di panna ho ottenuto una pinta di latticello, che sarebbe credo circa mezzo litro e una bella scodella di burro che non ho pesato

Tatiana ha detto...

ho visto proprio oggi il post di adrenalina e rivederlo di nuovo... domani parto con la produzione casalinga :)

Anonimo ha detto...

Arrivo un po' in ritardo con il commento ma vorrei ricordare che il burro si congela molto bene e suppongo si possa fare anche per il burro fatto in casa. saluti a tutti. Shanti