martedì 26 agosto 2008

Alici marinate


Ho capito che non esistono cose che non mi piacciono in assoluto. Esistono solo cose che non avevo mai mangiato fin'ora cucinate nel modo giusto. Giusto per me e per i miei gusti ovviamente.
Sempre nella fase "voglio imparare a mangiare più pesce azzurro" ho comprato le alici, o acciughe, le ho comprate intere, pulite, tolto la lisca, si fa in un attimo, io chissà che mi credevo, sciacquate, asciugate.
Poi le ho messe a marinare con aceto di mele (il trucco è questo io odio l'aceto di vino per questo di solito non mi piacciono), semi di finocchio, semi di coriandolo, alloro.
Un paio d'ore, secondo me bastava anche meno, comunque quando diventano bianche sono "cotte".
Poi le ho tolte dalla marinata e messe in olio evo con aglio, peperoncino, prezzemolo. Si conservano nell'olio alcuni giorni in frigo. Si possono variare gli aromi come si preferisce, vorrei provare con lo zenzero.

vuoi stampare o salvare la ricetta? (.pdf)

38 commenti:

enza ha detto...

io le adoro e hai ragione, pulirle è più semplice di quanto sembri.

Giorgia ha detto...

ottime. anche a me piacciono tantissimo. non sono un'amante dell'aceto e per questo le faccio marinare nel succo di limone, ma direi che il risultato è simile. e in effetti pulirle non è così complicato.

salsadisapa ha detto...

hai ragione, a volte basta un piccolo dettaglio fuori posto per renderci sgradevole un piatto che altrimenti sarebbe buonissimo. le alici marinate mi piacciono molto ma non le ho mai fatte: proverò!

Pamy ha detto...

Ciao, le alici in qaulsiasi modo le fai sono buone, io le adoro fritte;)
a presto

max - la piccola casa ha detto...

BElla ricetta, io le avevo preparate tempo fa con una aceto al basilico

stelladisale ha detto...

enza, magari prima o poi imparerò anche a pulire quello grosso di pesce...
bacioni

giorgia, io non amo tantissimo neppure il succo di limone, mentre adoro la scorza, comunque sempre meglio dell'aceto di vino :-)

sara, ultimamente sono riuscita a mangiare cose che ho sempre odiato, mi sto educando :-)

pamy, le ho fatte anche fritte, infarinate con la semola di grano duro, buonisssime!

max, l'aceto al basilico, interessante :-)

Claudia ha detto...

semplici e buonissime, a proposito di pesce azzurro esiste a messina un pesce buonissimo che viene pescato soltanto in questo periodo nello stretto di messina si chiama costardella (almeno così l'ho sentita sempre chiamare) ed ha la forma di un piccolo ma piccolo pesce spada sono buonissime infarinate e fritte. Ti chiederai perchè mi dici ciò? mi ci hai fatto pensare per via del pesce azzurro ;) e mi spiace molto non avere la possibilità di acquistarlo anche a palermo
un baciotto
cla

Fedra ha detto...

Ciao! buone...!!! Qui vicino a Milano è difficile che riesca a trovare le alici freschissime (quando stavo a Spezia era tutta un'altra musica...!!!) , così solitamente le faccio al forno spolverate di pane grattuggiato, aglio, sale pepe e qualche pinolo. In cinque minuti sono pronte e fanno un figurone.
Come stai? Io sono rientrata lune al lavoro... sono fuggita in Scozia dle nord per una decina di giorni. Splendida, la consiglio a tutti :o)
Kisses
Fedra
ps la tua pasta madre sta benone, si rinfresca che è un piacere.. Appena rientrata l'ho rinfrescata e ho preparato una pagnotta con i semi di girasole presi in un negozietto sulla costa est della Scozia... Super :o)

stelladisale ha detto...

claudia, mi dici ciò perchè se magari un giorno verrò in sicilia a far le vacanze e passerò da messina penserò a te e a quel pesce col nome strano che c'è solo ad agosto :-)
bacioni

fedra ciao, bentornata, sono contenta che la pasta madre sia sopravvissuta alle tue vacanze, la scozia è uno di quei tremila posti dove mi piacerebbe andare :-)
bacioni

Nerina ha detto...

stampata!
:)

nerina

Claudia ha detto...

Ecco, brava!
mi hai tolto le parole di bocca
:*
cla

federico ha detto...

ricetta davvero cool, buona e ricca di benessere amo il pesce azzurro ...provato con lo zenzero e nelle dosi giuste è davvero strepitoso.
complimenti per il blog a presto federico congustoblog

valina ha detto...

non avevo + visitato il tuo blog x problemi col mio modem (ora tiro avanti cn una connessione 56k!!)..ma quante belle ricettine!!copiate copiate!!!i biscotti sembrano favolosi!!!:-D

Maya ha detto...

Mica male.. con l'aceto di mele mi sembra un ottima variante..
Bacio

k ha detto...

Le ho fatte ieri sera, marinate nel limone.
Le adoro!
Baci stellina :-))

stelladisale ha detto...

k, ciao! bentornata! tutto bene? ho visto le foto bellissime delle tue vacanze :-)

ciao anche a tutti gli altri, grazie

Pippi ha detto...

bhè mi sembrano riuscitissime! l'aceto di mele in effetti è molto più delicato e l'uso dei semi di finocchio e coriandolo mi incuriosisce moltissimo! brava! a presto Pippi

Silvia ha detto...

ho scoperto solo oggi il tuo blog e ne son felice...

mi è piacuto da morire il cheese cake salato che oggi provo a fare :)


mi sa che tornerò a trovarti spesso

Adrenalina ha detto...

Ma grandissima Stella pensa che in Sardegna le ho mangiate da un'amica dalla quale però non mi sono fatta dare la ricetta!! Oggi le ho comprate e stasera sicuramente seguirò passo passo i tuoi consigli!! Grazie! Un'unica domanda va bene anche se le faccio marinare solo nell'aceto? Tutti i vari odori non li ho :(

LUCIANA ha detto...

Ciao Stella, se vuoi passare da me c'è un premio che ti aspetta!
Ciao a presto e buon week end!

cat ha detto...

questa estate ho fatto il pieno di pesce "cotto" dalla marinatura, ma con il gusto più delicato dell'aceto di mele la cosa si presenta interessante, saluti golosi cat

Adrenalina ha detto...

Le ho fatte e sono buonissime!!! Grazie

P.S. Unica cosa che magari può servire anche a te, la prossima volte metterò un pizzico di zucchero nella marinatura, secondo me rende il gusto un pò più rotondo e meno spigoloso!!

stelladisale ha detto...

grazie pippi!

silvia, benvenuta, fammi sapere se il cheese cake ti piace,

luciana, grazie, adesso passo

cat, ciao! ti sei sbizzarrito eh in salento, l'aceto di mele io l'adoro, lo uso sempre anche per la cagliata

adrenalina, la ricetta in se è banale, si forse lo zucchero ci sta bene, ho fatto il gravlax quest'estate e lì c'è lo zucchero,
bacioni bentornata

Lory ha detto...

Dici che fosse l'ora di ritornare,ho i mie dubbi pensavo di aver gia lasciato un commento in questo post,vedi tu...ahahah!

P.S Per le alici un solo consiglio, l'anisakis(parassita) presente in vari tipi di pesce tra cui le alici,può procurare nell'uomo l'anisakidosi,e credimi nn è così remota la possibilità che si possa trovare in uno o più pesci che solitamente si comprano al mercaato e che nn sono sopratutto gia eviscerati,perciò la prox volta fai così puliscili e lasciali scolare un oretta inclinati,se l'anisakis è presente dopo un pò tende a lasciare le carni del pesce ,perciò lo puoi vedere con i tuoi occhi,diversamente se è ancora sottoforma larvale il problema rimane perchè è invisibile.
Diversi sono i pareri contrastanti sul fatto che la marinatura uccida l'anisakis,per debellarlo dalle carni bisogna o congelare il pesce o cuocerlo,solo così hai la sicurezza che il vermicello morirà ;-))

stelladisale ha detto...

lory, ok prossima volta lo congelo :-)

Anti ha detto...

Ciao, passa da me a ritirare un premio!
Anti di Buono Come Il pane
http://buonocomeilpane.blogspot.com

Imma ha detto...

Questo e' un piatto che non ho mai avuto il piacere di cucinare e finche ;vivro' qui in Usa non potro' farlo. Ma come mi mancano...
Invece i biscotti al cacao e avena sicuramente potro' sperimentarli!!!

stelladisale ha detto...

anti, grazie :-)

imma, grazie, i miei biscotti strani in tezas, wow :-)

Daniela ha detto...

Mio marito va matto per questa ricetta...
baci

Michelangelo ha detto...

E' vero. Anche per me ci sono cose che non mi piacciono, ma poi cucinate nel "modo giusto" diventano buone. Per esempio le melanzane, o anche le alici, come nel tuo caso.
Michelangelo

cat ha detto...

scusa stella: lory ti prego! mi hai messo una strizza, ma ti pare che sto lì a gurdarmi il vermiciattolo che abbandona il filetto di pesce????
e va bene tornerò al merluzzo bolito sig; cat

Anonimo ha detto...

sicuramente così sono buonissime, anche a me il gusto dell'aceto di vino così aggressivo mi demoralizza , ne ho provate una ulteriore versione marinate nel succo d'arancia( spero non sia stato già detto, non ho letto tutto, mi spiace..) e sono eccellenti.
Gran blog, ricette piacevolissime
E poi adoro il sale( tutti i tipi di sale, fin da bambina, quando succhiavo i grani di sale grosso come caramelle, con urla e strepiti di mia mamma)
dinahrose

stelladisale ha detto...

ciao dinahrose, marinate nel succo d'arancia? ma dai, quando è stagione ci provo :-)

caravaggio ha detto...

mi piacciono gli insoliti ingredienti di questa marinatura ciao

Viviana B. ha detto...

Io ti dico solo questo: sto sbavando mentre leggo la ricetta e ancor più mentre guardo le foto!!!
Con lo zenzero non le ho mai provate, ma mi "accontenterei" di queste con aceto di mele ed alloro...
Ciao!

oltranzista ha detto...

buone! le adoro, per me sono un obbligo quando vado al mare, in liguria. lì ci mettono sopra anche un battuto di scorza di limone, aglio (poco, eh) e pinoli. e ci sta benone...

nubianisognanti ha detto...

Io le faccio spesso con il limone, ma alla fine sono troppo "limonose": come posso fare a "spegnere" un po' il sapore agre del limone che finisce col coprire quello delle alici?

Boh....

stelladisale ha detto...

io per quello le faccio con l'aceto di mele, prova...