giovedì 6 settembre 2007

Torta di scarola


Niente di nuovo perchè è praticamente lo stesso identico impasto e lo stesso procedimento della torta di peperoni.
Il ripieno è fatto con scarola tagliata a pezzettoni grossi fatta appassire in padella, bagnata dell'acqua di lavaggio, con olio evo, aglio e peperoncino. Ho salato leggermente e aggiunto uvetta ammollata e pinoli. Al posto dell'uvetta se non piacciono i sapori dolciastri si possono mettere olive taggiasche, capperi, un'acciuga tritata...

10 commenti:

xara ha detto...

Ciao Stella di Sale, bellissimo il tuo blog! Volevo chiederti se il bicarbonato ha una qualche funzione lievitante.

adina ha detto...

.. un pomodorino secco anche nell'impasto.. buonissima. ciao!

Mimmi ha detto...

Il bello della creativitá in cucina é che da un niente di nuovo, come dici tu, hai creato qualcosa di nuovo!
Complimenti!

Viviana ha detto...

Che bbbuooonaaa io adoro le torte salate! specialmente quelle con le verdure.. vedi!!! c'è chi posta ricette interessantissime e chi invece.... risponde a qualche domanda!! ehmm... se passi dal mio blog prometti di non trattarmi troppo male??? :D

Morrigan ha detto...

La scarola! Senti che bel nome. Ti mette allegria! Come la torta! ^__^
Buona idea per sostituire il perenne erbazzone che propino ogni volta che dico "porto qualcosa anch'io!!!"
Gnam d'obbligo.

elisa ha detto...

hei..piacere di conoscerti!Che bel blog..pieno di idee originale..e che bella torta di scarola..mi piace proprio!!

stelladisale ha detto...

grazie xara, ciao
il bicarbonato credo abbia un potere lievitante solo quando è abbinato ad un acido come il cremor tartaro per esempio, infatti nei dolci si usa, questa torta non è lievitata, come non è lievitata la piadina che contiene bicarbonato

ciao adina è vero ci starebbe bene anche un pomodorino secco

mimmi, ciao, grazie, il bello delle torte salate è che ci si può mettere qualunque cosa in infinite varianti

viviana, ciao!
ci ho messo un po' a capire il senso perchè non l'avevo ancora visto oggi il tuo blog,
ma figurati, perchè ti dovrei trattare male? :-)
oddio sono un po' tante 45 ma ci penso un attimo e poi rispondo


morrigan :-), è vero, sta cosa qui assomiglia un po' all'erbazzone, un incrocio tra la pizza di scarola napoletana e l'erbazzone reggiano/modenese

elisa piacere mio, ciao grazie per essere passata

Ely ha detto...

buona buonissima, tra questa e quella di peperoni... che fame!!!! buona serata Ely

Claud ha detto...

La pizza di scarola! Me la faceva sempre una amica di origini campane... che delizia!

Ely ha detto...

Ciao Stella!! il tuo blog è bellissimo, ho gia fatto un sacco di ricettine e molte altre le devo ancora sperimentare :-D la tua torta di scarola è adorabile;ti propongo una piccola variazione,prova a sostituire i pinoli con i semi di girasole...secondo me ci sta proprio bene... Volevo inviarti una foto della mia piccolina( la mia cavallina Ravel) ma non ci sono riuscita... la prox volta provvederò...Da questo capirai perchè sono vegetariana....e amo il cibo bio... un bacione e continua a stupirci con le tue ricette!!! ely