domenica 21 ottobre 2007

Polpettine di coda di rospo con zenzero candito


L'abbinamento può sembrare strano ma a me gli abbinamenti strani piacciono.
Lo zenzero candito è una bontà assoluta, e chi lo compra più quello che si trova in giro con i conservanti, che poi per qualche strano motivo nel mio super compare solo a natale e poi sparisce.
La ricetta, grazie a Giovanna, l'ho trovata qui, ed è questa:

500 gr. di zenzero pelato e tagliato a fettine
500 gr. di zucchero (io ho usato zucchero di canna chiaro)
250 ml. di acqua
altro zucchero per passarlo alla fine


Si pela lo zenzero e lo si taglia a fettine sottili, lo si mette in una pentola d'acciaio con 100 ml. di acqua, lo si fa cuocere a fiamma bassa per 30/40 minuti, lo si toglie dall'acqua e lo si lascia raffreddare.
Poi lo si rimette nella stessa acqua, si aggiunge anche l'altra acqua (150 ml.) e tutto lo zucchero, si cuoce ancora circa 45/50 minuti, praticamente quando è rimasta pochissima acqua ma prima che si attacchi (io me lo stavo dimenticando e l'ho salvato al volo mentre si stava quasi bruciando, ma era buonissimo lo stesso).
Lo si deve togliere subito dalla pentola e passare in altro zucchero, su carta forno, prima che il caramello che si è formato si solidifichi.

Le polpettine di pesce invece le ho fatte con della coda di rospo surgelata, ma si può usare qualunque altro pesce.

coda di rospo cotta al vapore e tritata
pangrattato
1 uovo
pecorino (poco)
sale
pepe
coriandolo cardamomo anice e semi di finocchio pestati
(le dosi a occhio)


Si mischiano tutti gli ingredienti, si fanno delle piccole palline e si passano nel pangrattato.
Io le ho cotte in forno senza niente in un eccesso di salutismo dopo essermi strafogata di zenzero candito, ed erano un po' asciutte, ma si possono friggere, o cuocere in forno con dell'olio, o versarci sopra un filo d'olio appena tolte dal forno, oppure puciarle in una salsina, per esempio olio evo - aceto balsamico - succo di zenzero.



Alla fine ho fatto anche i biscotti allo zenzero. Un'incrocio tra questi e questi.

200 gr. di farina 00
4 cucchiai di zenzero candito tagliato piccolissimo
2 cucchiai di zucchero di canna
4 cucchiai di sciroppo d'acero
2 cucchiai di olio di semi
1 pizzico di sale
mezzo cucchiaino da caffè di bicarbonato
mezzo cucchiaino da caffè di cremor tartaro
acqua


Si mischiano tutti gli ingredienti, si aggiunge acqua per ottenere un composto morbido e leggermente appiccicoso, si fanno delle palline schiacciate e si infornano a 180 gradi per 15 minuti circa.
Io ho provato con l'olio di sesamo ma forse è troppo aromatico, a me piace anche l'olio d'oliva, nei dolci, ma forse è meglio un olio dal sapore meno marcato.

vuoi stampare o salvare la ricetta? (.pdf)

15 commenti:

sciopina ha detto...

Adoro lo zenzero... in effetti avevo notato anch'io che lo si trova sugli scaffali solo in periodi pre-natalizi!
Adesso che ho la ricetta lo preparero' da me!
le foto sono bellissime e i biscottini devono essere deliziosi.
brava
sciopina

La maga delle spezie ha detto...

Ricetta e foto meravigliose (come al solito!)!
Baci

sandra ha detto...

sono molto contenta che la ricetta ti sia piaciuto!!! E le polpettine abbinate devono essere deliziose.. ;-))
brava!

stelladisale ha detto...

grazie grazie grazie,
bacioni a tutte e tre :-)

The Food Traveller ha detto...

Accostamento che non ho mai visto. Cioe' .... lo zenzero con il sushi si, ma quello candito con pesce no.

Ciao e buona settimana.

Alex e Mari ha detto...

Quanto mi piacciono queste sinergie fra blogger!! Il bello è che ne esce fuori sempre qualcosa di nuovo e di particolare. Indovina cosa ho comprato proprio l'altro giorno? Una busta di coda di rospo surgelata - era la prima volta che la vedevo al supermercato. Aspettava la tua ricetta :-) Bella la ricetta dei biscotti senza burro! Buona giornata, Alex

stelladisale ha detto...

francesco, non l'avevo mai visto neppure io, è solo un'idea azzardata per presentare le due cose insieme,
buona settimana anche a te

alex, è vero, bella questa cosa di passarsi le ricette come se si fosse vicinissime e di avere le stesse idee contemporaneamente :-)
la coda di rospo, come mi piace, al forno con la pancetta avvolta intorno, rosmarino e aglio, solo che questa era in freezer da una vita ed ho pensato fosse meglio fare le polpette...
buona giornata anche a te, ciao!

The Food Traveller ha detto...

Io amo la coda di rospo a carpaccio con aceto balsamico :-)

adina ha detto...

o mama signur!!! coda di rospo con zenzero e.. com'era alla fine? pure a me piacciono gli accostamenti strani, lo ammetto, e cerco di provarne di nuovi.. ma questo è oltre! aiuto.. quante spezieeee :-)))) come fare a convincermi con tutte 'ste spezie insieme! come mai non le riesco ad apprezzare così tanto? il coriandolo poi, proprio no.. le assaggerei però, sai? magari poi mi piacerebbero. guarda, le vorrei proprio assaggiare. non sopporto che non mi piacia qualcosa. ps.la focaccia com'è venuta?

stelladisale ha detto...

ma no adina non c'è niente di pericoloso! :-)
le polpettine sono semplicissime polpettine di pesce leggermente speziate, le ho solo messe insieme allo zenzero sullo stecchino per fare un po' di scena, che poi lo zenzero ha un sapore così forte che ammazza tutto il resto...
ma è normale che qualcosa non ti piaccia, mica è obbligatorio amare le spezie...la focaccia boh, è sempre in lievitazione :-) ti farò sapere,
ciao!

k ha detto...

hihihi, adina, mi hai fatto morire. Pensa che io ho problemi con la bottarga. Io che sono io, continuo a comprarla, e a non convicermi del tutto che mi piaccia. E con quello che costa ti lascio dire quanto sono fuori... Ma il coriandolo? non ti piace secco o fresco? di solito è quello fresco che qualcuno dice che 2sa di cimice", ma io lo adoro!!
Stellina mi piacciono un sacco queste polpettime, e appena avrò tempo proverò a fare lo zenzero. Come va la focaccia?
Io sono di nuovo dietro al pane...ti farò sapere
baci

stelladisale ha detto...

k, l'ho mangiata domenica la bottarga, è una delle cose che ho da postare,
la focaccia è venuta buona, sono abbastanza soddisfatta considerato che è col lievito madre, ma non è la focaccia genovese, cioè non ha quei buchi mollicci bagnati, sembra più il gnocchino al forno che fanno a modena...
un bacione buona giornata

k ha detto...

ho fatto lo zenzero. Ne avevo solo due etti (che finiranno moooolto in fretta). E' venuto perfetto, nel senso che è identico a quello che compro da torielli. Mo' d'ora in poi lo faccio in casa :-PP grazie!

Giovanna ha detto...

ciao stella... ti è vnuto proprio bene lo zenzero candito.. Visto che non l'avevo mai visto prima del mio, una foto mi ci voleva per capire com'è!!! E' proprio bello il tuo, del mio sono soddisfatta del sapore ma dell'aspetto no!

stelladisale ha detto...

k grazie a te

giovanna ciao grazie, è stata una scoperta anche per me