giovedì 22 ottobre 2009

Castagne in agrodolce


Sto facendo troppe cose con le castagne, e non vedo neppure una fine imminente, ho anche del budino in frigo e in forno delle brioche, e il freezer pieno di castagne cotte. E ne ho ancora anche crude. E' un avvertimento.
Sta cosa l'ho messa nell'etichetta "verdure", anche se non son verdure, ma comunque è un contorno. A proposito di questo essendo le ricette diventate parecchie e dato che mi sono accorta che a volte perfino io non trovo le mie cose, perchè mi capita anche di dimenticare di mettere delle ricette nell'indice, e se c'è una cosa che mi manda in bestia è non riuscire a trovare una cosa facilmente in un sito, volevo segnalarvi nel caso non ve ne foste accorti che da un po' ho messo anche il motore di ricerca, sotto all'indice per mesi, se ci si mette, per esempio, una cosa a caso vah, "castagne" vengo fuori tutti i post dove questa parola è presente, per cui anche le ricette con le castagne, ovvio.
E non voglio più ricevere mail del tipo "non trovo più il tuo post sul ferro" oppure "volevo fare le tue lasagne ma non le ho trovate". Chiusa parentesi.

Chi non ama i contrasti ed è molto tradizionalista stia lontano da 'sta ricetta, sarà che per quarant'anni ho visto le castagne bollirle e stop, ma io per contrasto tendo a farci di tutto, gnocchi, pasta, ripieno dei ravioli, torta, budino, minestra... dolce e salato. Questa è la ricetta più "strana".

Ho scaldato in padella un cucchiaio di ghee con semi di cumino, anice, chiodi di garofano tritati, pepe nero e pepe rosa pestato.
Ho aggiunto uno scalogno piccolino tritato e un pezzetto di zenzero fresco tritato.
Dopo un minuto ho aggiunto le castagne (intere, bollite e pelate, circa una quarantina non troppo grandi).
Ho lasciato insaporire, aggiunto un paio di cucchiai di aceto di mele e un paio di cucchiai di malto, ho cotto 5 minuti, finchè non comincia a “tirare” il sughetto.

Le ho mangiate tiepide con della chioggia cruda condita con olio evo e salsa di soia. L'amaro del radicchio con l'agrodolce ci sta benissimo, secondo me. Le vedrei bene con del riso basmati integrale, anche.

vuoi stampare o salvare la ricetta? (.pdf)

27 commenti:

marcella ha detto...

Ma, ma... che meraviglia!
Castagne come contorno sostanzioso!
Che idea strepitosa hai avuto!
Ma quante castagne hai raccolto?
Quasi quasi mi autoinvito a mangiare i gnocchi di castagne: troppo buoni! ;-)

P. S. grazie mille per il motore di ricerca! Anch'io penso che in un blog non bisognerebbe fare fatica per trovare una ricetta!
Poi io, dal tuo blog, scopiazzo alla grande, e, devo dire, con ottimi risultati (mica perchè son brava io, eh!)!

Saretta ha detto...

Che tipa che sei!Questa porprio...è una stellata pazzesca!Devono essere squisite!;)
Io assaggio tutto eh?
Baci
PS:ma stai ancora "pelando"? :D

CorradoT ha detto...

Lo sai che mi hai proprio stuzzicato? Devo provare...
:-)

spighetta ha detto...

Il tasto "cerca" è fondamentale :))
adoro le castagne e mi intriga molto questa preparazione. Come contorno mi sembranoun pò pesantucce potrebbe anche essere servito come finger food? le riprodurrò sicuramente. Anche io in questo momento sono con le mani in pasta sulle castagne...Però che pizza sbucciarle!!!!

cobrizoperla ha detto...

Magastella - o megastella ;-) - mi stavo giusto chiedendo se avevi una dritta per sbucciarle...
quanto sono buone, anche se la mia colite urla vendetta!

stelladisale ha detto...

marcella, "ma quante castagne hai raccolto" è il mio chiodo fisso, già da quando le sto raccogliendo :-) in realtà mi diverte sta cosa, i gnocchi non mi son venuti molto bene li devo rifare ;-)

saretta, è un normale agrodolce, non a tutti piace, a me si, con l'insalata ci sta bene o col riso, di giorno mi riposo ;-)

corrado, prova dai :-)

spighetta, che poi io non mangio quasi mai nè carne nè pesce per cui contorno di che cosa... comunque con della carne come piatto unico lo vedo bene o col riso o in una insalata mista un po' particolare...
no ormai non mi stufo neppure più, ascolto la tele intanto e via...

salsadisapa ha detto...

cioè, ci sono dentro un'infinità di aromi! ma scommetto che nessuno di questi alla fine prevarica, giusto? contribuiscono a rendere "multisfaccettato" il gusto e per il resto rimangono delle castagne in agrodolce... mi sbaglio? cara stella, che ideona! ho anch'io molte castagne da cucinare, ma la sera, per pigrizia, le taglio e le sbatto in forno :-)))

stelladisale ha detto...

roberta, l'unico trucco per sbucciarle è toglierne poche per volta dalla pentola e lasciarle nell'acqua calda, può sembrare ovvio ma io ci ho messo 2 anni per capirlo, avevo paura che si scuocessero troppo... eh si mica fa bene mangiarne molte, gonfiano un sacco, anche

stelladisale ha detto...

sara, si, infatti, è abbastanza equilibrato come gusto, ultimamente poi ho scoperto il pepe rosa, me lo mangio anche così com'è direttamente :-)
quasi quasi stasera ne metto anche alcune in forno... ma scusa poi non le peli comunque?

lise.charmel ha detto...

ehi, se non sai cosa farne di tutti questi bei piattini alle castagne guarda che ti suono subito al campanello e ti aiuto a farli fuori in un baleno!

Genny ha detto...

le castagne in agrodolce non le avevo mai viste, ma mi paicciono un sacco!!! però il suocero quest'anno non castagna..e poi io non ho la tua pazienza..no eiuscirei mai a pelarle così..quindi di solito..no se te lo dico mi uccidi..compro quelle pronte all'esselunga:DDD

valina ha detto...

continua pure a sbizzarrirti con le castagne...io stasera dopo quasi 20 anni ( ne ho 21...eh dai...facciamo dopo 17 anni x nn esagerare ) assaggerò le caldarroste!!! Ma avanzerò altre castagne da "sacrificare" al meglio...:-D

manu e silvia ha detto...

Non ti preoccupare...noi prendiamo nota di tutto! le castagne ci piacciono proprio tanto!
Saporitissime in questa versione, profumate ed insolite!
bacioni

Giò ha detto...

cucino pochissimo le castagne, praticamente solo in modi abbastanza tradizionali ma tutte queste spezie mi invogliano proprio tanto

Albertone ha detto...

Che idea fantastica stella, come tutte le tue proposte.
Solo che mi son reso conto di aver raccolto troppe poche castagne. Speriamo di riuscire a tornare per boschi domenica, tempo permettendo.
Bravissima.
Albertone

Lisette ha detto...

grazie per la dritta sulla pasta fresca..sei grande. :)))

Claudia ha detto...

stavo appunto notando che potrebbe essereun contest meritevole ho comprato anch'io tantissime castagne, e tutte ste ricettine arrivano a puntino :D
*
grazie stella *
cla

stelladisale ha detto...

grazie a tutti, buon fine settimana :-)

Wella ha detto...

Complimenti per il tuo blog, davvero bello. Wella

Virginia ha detto...

Stella, che tte devo dì???? Farò l'immenso sforzo di sopportare tutte queste deliziose ricette con le castagne!

enza ha detto...

buongiorno stella, come facevi a sapere che adoro le castagne? ci si potrebbe fare davvero una raccolta.

stelladisale ha detto...

wella, virginia, grazie

enza, mah una che si fa fotografare con i ricci in mano nel mitico blog dei calicanti... ;-)

iana ha detto...

Che genialata!!!!

simo e ... ha detto...

mamma mia, questa si che è una ricetta fantastica ... mi chiedevo proprio che cosa fare dei quintali di castagne raccolte nei boschi, che farne voglio dire senza fare zuccherose bombe caloriche!
E trovo questa ricetta perfetta ... mi metto all'opera!
grazie

Isafragola ha detto...

Che belle queste castagne.... Tutti gli ultimi post comunque mi sono piaciuti molto anche se ho poco tempo per commentare. Sono contenta che tu non rimpianga più troppo l'estate!

stelladisale ha detto...

grazie iana,

simo e... grazie, non c'è che l'imbarazzo della scelta :-)

isafragola, non preoccuparti se non lasci commenti, faccio così anche io ultimamente, l'estate non la rimpiango anche perchè con queste belle giornate come si fa...

salsadisapa ha detto...

sì sì, le pelo! praticamente le incido, le metto in forno e le estraggo quando sono quasi nere: si sbucciano bene! è la versione cittadina delle caldarroste che a casa in campagna facciamo sul fuoco :P