venerdì 24 aprile 2009

Insalata di primavera con pesto di aglio orsino


L'aglio orsino non l'ho raccolto io, mi è arrivato nella biocesta, non so neppure se si trova in giro, so solo che assomiglia al mughetto e adesso cat mi ha messo l'ansia da mughetto, quindi credo che non raccoglierò mai niente che gli somigli :-)
Comunque sto aglio orsino è buonissimo! Sia crudo che cotto. E' più delicato rispetto all'aglio aglio, richiama più l'erba cipollina, sono le foglie col bocciolo bianco nella foto.
Insomma io queste foglie di aglio orsino le ho tritate con abbondanti mandorle e nocciole, olio d'oliva extra vergine, un pizzico di sale affumicato. Un pesto. Perfetto anche per la pasta.
L'insalata è fatta con rucola, tarassaco, piantaggine (poi giuro che non la nomino mai più) melissa, menta, prezzemolo (quello che ho trovato nei miei vasi) e fave cotte pochi minuti in acqua bollente (crude non mi piacciono, altra cosa arrivata nella biocesta).
Con aglio orsino, rucola, tarassaco e piantaggine ci ho fatto anche una minestra che più che una minestra sembrava una tisana :-) Semplicemente erbe, acqua e una spolverata di pecorino alla fine, niente sale. Buonissima :-)

Questo post partecipa alla raccolta di Susina SALADS

33 commenti:

Mimmi ha detto...

Da un po' di tempo a questa parte, mi trovavo in difficoltá a commentare le tue ultime creazioni perché mettevi degli ingredienti che guardavo con un rispettoso distacco (mordono? come si chiamano in tedesco? 'n do' li trovo? di che sanno? ecc. ecc.) e per i quali non potevo esprimere un parere appropriato. Stavolta peró, ho finalmente trovato una sintonia con te e con il Bärlauch (che é proprio l'aglio orsino, urrah!!): io lo scoprii qualche anno fa e da allora, stagione permettendo, me ne approvvigiono a gogó. Qui si possono comprare le piantine (di origine bulbosa e quindi "ricicciano" ogni anno). Se mai dovessi procurartene una, fammelo sapere.
Ah, prova ad usarlo anche per gli gnocchi, usandolo a striscioline nell'impasto delle patate e condendolo poi con del burro e salvia.
Buono, fiatoso parecchio, ma buono buono!!!
Bacio e buon wuikend!
Mik

marcella ha detto...

Che belle foto tutte verdi!
L'aglio ursino lo conosco perchè ogni tanto compro dei filettini di tofu all'aglio ursino, e mi piaccono molto, ma dal vivo non l'avevo mai visto!!!
L'idea del pesto è semplicemente... geniale!
Uffa!!!!!! Ma perchè la bio cesta non arriva fin qua???

Il Blog | Attualità | Psicologia ha detto...

Complimenti per il tuo Blog!
Ti andrebbe di fare uno scambio di link con il mio http://www.francescogreco.splinder.com ?

Ciao
Francesco
Il Blog | Attualità | Psicologia

stelladisale ha detto...

Mik, e infatti qui mica l'ho mai visto, mi è arrivato nella biocesta perchè la bioexpress è di bolzano, mi piacerebbe tenere le piantine nel vaso, a trovarle... comunque la piantaggine si chiama Wegerich, Spitzwegerisch, Grosswegerisch, diceva cat nell'altro post, che pure lui è a bolzano... :-)
Daaaaaaaaai non faccio robe strane.

marcella, ah si? infatti lo vedo bene col tofu... ultimamente ho fatto il pesto con qualunque cosa :-)
buon we

Mirtilla ha detto...

bellissima e coloratissima preparazione,come sempre resto incantata davanti alle tue meraviglie!!

Lo ha detto...

Stella stai tranquilla non confondi l'aglio con il mughetto....forse nemmeno per l'aspetto...perchè l'aglio nella sua bellezza è comunque più grezzo e sicuramente ti aiuta il naso! un bacione

stelladisale ha detto...

grazie mirtilla

lo, non so se c'è dove vado io, ma se lo trovo mi frego i bulbi... comunque in questa foto si vede la differenza ed effettivamente anche la consistenza delle foglie è diversa, quelle del mughetto sono più spesse, per non dire dei fiori che sono diversissimi: http://labelleauberge.blogspot.com/2009/04/frittata-con-laglio-orsino.html
baci buon we

cobrizoperla ha detto...

anch'io come Marcella, l'ho conosciuto in quei filetti di tofu e mi è piaciuto tanto. poi da quando ho scoperto che si chiama così perchè gli orsi ne sono ghiotti, mi sta ancora più simpatico! peccato solo che qui non si trovi...

anna ha detto...

Immagino il profumo che avrai avuto per casa con tutte queste erbe.
Io devo accontentarmi di quello che offre il mio orticello-ello-ello:
rucola selvatica, menta non so che tipo, prezzemolo, erba cipollina, ecc.
Mi fanno impazzire sia le erbe che le spezie...!

Genny ha detto...

scua l'ignoranza..che cos'è la biocesta?:D

stelladisale ha detto...

cobrizo, è come il rabarbaro sto aglio orsino, che non si trova :-)

anna, anche io ho parecchie erbe aromatiche, nei vasi però...

genny, la bio cesta è questa:
www.bioexpress.it
qui ne trovi altre:
http://stelladisale.blogspot.com/2009/02/comprare-biologico.html

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Non posso che sottscrivere il commenti di Mimmi. Per fortuna qui in Germania l'aglio orsino si trova facilmente. L'anno scorso avevo fatto un risotto di asparagi e aglio orsino. Ieri l'ho ricomprato e credo proprio che ne farò un pesto ... e poi il pesto è molto versatile.
Belle le sorprese della tua biocesta

Ciao
Alex

stelladisale ha detto...

alex, e infatti è da te che l'ho conosciuto :-)
prima o poi spero di ricevere anche del rabarbaro...
ciao

Giò ha detto...

ma che belle queste ricette con erbe selvatiche...dovrò iniziare ad usarle..(e trovarle, soprattutto!)

Virginia ha detto...

L'hai detto bene! E' come il rabarbaro! Però almeno quello l'ho trovato! Che invidia con sto aglio orsino!!!
Domani forse vado a fare un giretto a Pavia ad Officinalia...chissà che almeno lì...

stelladisale ha detto...

giò, grazie

virginia, io non capisco perchè in germania e in alto adige ci sono 'ste cose e qui no, comunque sta settimana mi arriva il rabarbaro! è nella biocesta e ne ho anche preso un chilo extra! così poi non ci penso più :-)

Mariluna ha detto...

Stella...finalmente quancosa che ho...un pesto all'aglio orsino comprato in una fiera..m'é piaciuto tantissimo che ne ho una buona scorta...in vero non l'ho mai visto...ancora mughetti???...sta diventando un'incubo..il mio giardino é invaso di mughetti...che adoro profumare!

Mariluna ha detto...

ps....grazie per il link della piantaggine :-)****

brii ha detto...

buon giorno e buona domenica mia cara!
eh si...quando erik mi portava il giornaletto tedeso di cucina preferito..sbavavo su tutte le ricette con l'aglio orsino.
sai dove si trova qui??
in un parco di una villa a milano:)))
certo..che non lo raccoglierei MAIIIII lì..... ;)

volevo sapere...ci sei stata a bogliaco..ho visto la locandina nel tuo blog.
io ci sono stata alcuni anni fa...è dall'altra parte del nostro bellissimo lago.
mostra molto carina!

baciusss

stelladisale ha detto...

brii, ciao buona domenica!
prima o poi lo trovo sto aglio orsino! intanto la prossima settimana mi arriva il rabarbaro, wow :-)
Ai giardini di delizia ci sono stata l'anno scorso, bellissimo posto, quest'anno non ci vado ma mi hanno scritto chiedendomi di segnalare la cosa e ho messo il banner, l'anno scorso ci avevo fatto un post (lo trovi qui di lato nell'elenco delle foto) e avevo comprato melissa (che è ancora viva), borragine (che è morta ma si è autoseminata e stanno crescendo un paio di piantine), stevia (che mi è morta quest'inverno ma ho ordinato dei semi provo a seminarla), e lavanda.
Baci :-)

Virginia ha detto...

Stella, ma da chi ti servi? Bioexpress?
No, perchè intanto che stavo facendo delle simpatiche ricerchine su chi portasse le cassette fino a Milano, sono finita sul sito http://www.bioexpress.it/ e, meraviglia delle meraviglie, ho beccato in primo piano proprio la mia foto del rabarbaro. Per non parlare delle dodicimila ricette scopiazzate in archivio, senza citare la fonte (ne ho riconosciute parecchie del Cavoletto).
Che palle.
Ero così lanciata...
Comunque gli ho scritto invitando a rimuovere tutto ciò che non è loro o, quantomeno, di citare la fonte.
Ora attendo risposta.

Virginia ha detto...

Ecco, ho letto ora nei commenti sopra che, come immaginavo, ti servi proprio da loro.
Please, dammi 10 buoni motivi per non incazzarmi come un bestia e proseguire con l'idea di sperimentare questo servizio.
Come fare a fidarsi di persone che fanno cose di questo tipo?

Lisa ha detto...

che bei colori!!!! Ho sentito parlare dell'aglio orsino da Mariù di PORGILALTRAPANCIA, lei in Germania lo trova io qui no :-/

che dire, anche solo per il colpo d'occhio sembra ne valga la pena, complimenti Stella!!!

stelladisale ha detto...

virginia, mannaggia mi spiace se ti han rubato la foto :-) quella del rabarbaro piccolina a destra?
allora, dieci buoni motivi: direi qualità soprattutto, prezzo basso, varietà, efficenza, assistenza (mandi una mail e ti rispondono subito), rispetto per l'ambiente, reperibilità di prodotti inusuali, comodità per il pagamento (a fine mese ti arriva la fattura in email e fai il bonifico), semplicità e flessibilità (se vuoi fare una pausa perchè vai in vacanza o se ci sono dei prodotti che non vuoi ricevere basta comunicarglielo)... io mi servo da loro da giugno e mi trovo molto bene, i prodotti extra non sono molto economici ma la cassettina è davvero conveniente

per quanto riguarda il plagio io lo sospettavo che prendessero le ricette dai blog, ogni settimana con la cassettina mettono un foglietto con delle ricette, che di solito devo dire la verità non sono un gran che e infatti non ne ho mai provata neppure mezza, a volte sono poco chiare, spesso scritte con stile un po' personale, diverso l'una dall'altra, quindi si capisce che arrivano da fonti diverse, il sito lo guardo raramente non ho mai riconosciuto foto anche perchè se non sbaglio di foto ce n'è pochissime, a parte il prodotto della settimana che adesso è il rabarbaro altre io non ne vedo, e le ricette nel sito non le avevo mai sfogliate, che saranno poi le stesse dei foglietti immagino, ho visto che in alcune è indicato il sito sotto... magari glielo faccio presente anche io, che sarebbe meglio citare la fonte, uufff con tutta la pubblicità che gli sto facendo :-)
grazie, fammi sapere

Virginia ha detto...

Stella, per quanto riguarda le foto, come dici tu, non ce ne sono molte. Ho beccato solo la mia. Per le ricette ne ho riconosciute parecchie del cavoletto (crostata frogole-asparagi, una zuppa con arancia e qualcos'altro). Insomma, ora non ricordo ma, come hai già notato, gli stili differiscono molto ed è facile capire che non è tutta farina dello stesso sacco.
Per ora non ho avuto risposta.
Appena ho aggiornamenti ti faccio sapere...

stelladisale ha detto...

virginia, ieri ho mandato una mail anche io e come già saprai hanno tolto la tua foto, e risposto sia a te che a me, spero prendano l'abitudine di citare la fonte nelle ricette, ho visto che in alcune già c'è...
buona giornata

brii ha detto...

stella...sono invidiosa...e non dico altro! :))
la stevia l'avevo anch'io ma è morta..diffcile che resista alle nostre temperature.
non sapevo che si potesse seminare..cerco i semini e provo anch'io!
sono contenta che la borragine ti è ributtata..a me no..sarà stata colpa mia che mangiavo i fiorellini direttamente dalla pianta? :)
alla mostra di este mi sono presa i semini di rabarbaro..sto aspettando la luna piena per seminare..non vedo l'ora!!!
notte cara :-***

stelladisale ha detto...

brii, oggi mi sono arrivati dei libri troppo carini! quello che mi hai consigliato tu, uno con delle bellissime tavole botaniche delle erbe, quello di libereso guglielmi e quello di elisabetta, il quaderno dei frutti spontanei! il bello di comprare in internet è che non si capisce un tubo di quello che si sta comprando e quando le cose arrivano è una sorpresa :-)
eh la stevia sono stata scema io che non ho pensato di coprirla, vabeh, ho preso i semi in internet stevia e rabarbaro ma adesso non ricordo in che sito, e ho perso tutte le email e i preferiti :-)
l'azienda che esponeva l'anno scorso che ha tantissime erbe aromatiche è della provincia di mantova, le mandano anche per posta:
http://www.aalamargherita.com/
baci

brii ha detto...

stella grazie!!

dimmi di chi sono le tavole botaniche..
margerita leoni o marita rita stirpe?

si si..in internet c'è sempre la sorpresa. :))

adesso vado fare un giro sul sito del viviao!!!! mmmmmm

buonissima giornata
baciuss

stelladisale ha detto...

brii, ho visto che era anche a este quell'espositore lì, allora magari l'hai visto...
il libro è questo: http://www.macrolibrarsi.it/libri/__erbario.php
le tavole sono della biblioteca centrale del museo di storia naturale di parigi e sono bellissime, di vari disegnatori, e ce n'è anche una su cartoncino da incorniciare!

brii ha detto...

mi sono salvata la pagina del libro..e mi sa che ti copio :))

il vivaio c'era l'anno scorso ad este, io non ci sono andata.
anzi..l'anno scorso non sono andata da nessuna parte! :(


però hanno una scelta incredibile di piante aromatiche!!!
adesso sono indecisa se andare a trovarli direttamente o in franciacorta la settimana prossima..:))
ma franciacorta è sempre così incasinato(bello ma ormai c'è sempre il pienone!)

mmmmmmm...se no...anche a solferino...ci sei mai andata?
quello è anche più piccolo di bogliaco..ma molto carino.
tanti vivai sconosciuti con piante insolite.
quanto mi piacciono queste cose!!!!
più piccoli sono, meglio è...
ci si può confrontare, discutere, chiedere, farsi consigliare.
insomma...ciacolare!! :))))

baciusss

stelladisale ha detto...

pensavo di fare forse un salto a franciacorta che sono vicina, però se mi dici che c'è casino io odio il casino, magari il venerdì o il sabato subito appena aperto...
che poi non ho mica il giardino, io, la devo smettere di comprare piantine e seminare :-)

brii ha detto...

a chi lo dici!!
spero sempre che piova così non c'è nessuno! :)))
ti consiglio venerdì..se è una bella giornata sabato, la gente arriverà presto per assalire tutti stands, visitare la cantina e fare
pic nic!!
aiutooooo!
baciusss
piesse..ma dai, tanto sono tutte erbette che poi mangi no? e lo spazio si recupera:)))