lunedì 14 settembre 2009

Focaccia dolce con l'uva



E' autunno. Quando c'è l'uva è autunno. E i blog si riempiono di schiacciata con l'uva, qui, qui, qui e io, che non l'ho mai mangiata, avrei anche voluto fare qualcosa di simile, ma a parte il fatto che non uso più lo zucchero, e che non so dove prendere l'uva fragola, ho fatto un impasto di quelli che ultimamente mi piacciono tanto, molle molle appiccicoso ingestibile ma che lievita così bene anche senza impastare. Quindi già mi vedevo che non riuscivo a stenderla la parte sopra e che mi s'appiccicava tutta con l'uva sotto e che mi ritrovavo più incasinata che con la ceretta di zucchero, poi forse avrei dovuto dividere l'impasto in due e farla più bassa, insomma in pratica ho fatto una focacciona morbida, dolce ma non troppo, buona, peccato che sa di autunno e io di autunno non ne ho voglia.



250 gr pasta madre rinfrescata la sera prima
450 gr farina 0
250 ml acqua
4 cucchiai malto di grano
2 cucchiai olio evo
un cucchiaino di semi di anice
un pizzico di sale


Ho sciolto la pasta madre nell'acqua e aggiunto il malto, poi l'olio e il sale. E' molle e appiccicosa, basta amalgamare bene gli ingredienti ma non serve impastare. Ho lasciato a lievitare mezza giornata, fino a oltre il raddoppio, poi l'ho versata sulla teglia senza aggiungere farina e maneggiandola meno possibile, solo stendendola un po'.

Nel frattempo avevo lavato circa 600 gr di uva e tagliato a metà gli acini. L'ho buttata sulla focaccia schiacciando un po' per farla entrare nell'impasto, ho cosparso con 2 cucchiai di malto e uno di olio. Infornato a 180 gradi per quasi un'ora. L'abbinamento anice/uva mi è piaciuto molto.



vuoi stampare o salvare la ricetta? (.pdf)

36 commenti:

Castagna e Albicocca ha detto...

L'ho fatta anch'io sabato, era una vita che volevo farla! Squisita!
Spero di riuscire a postarla oggi.
Però io niente pasta madre :-)
Castagna

Mariluna ha detto...

che bella!!! buona lo immaggino perché non ho mai provato a farla!!! ma sto malto di grano dove si trova?...prendo un piccolo bocconcino giu' che mi sembra alquanto delizioso con il caffé!!!
Baci

marcella ha detto...

Ho una voglia di fare la focaccia con l'uva che non ne hai idea!
Io vado matta per l'uva fragola, ma bio non si trova! :-(
Comunque la tua è stupenda: ha un colore violaceo che ricorda il mosto!
Sai quale sarebbe il mio problema?
Che se la facessi, poi me la mangerei tutta!
Baci!

stelladisale ha detto...

castagna e albicocca, verrò a vederla :-)

mariluna, il malto di grano o altro malto io lo prendo al naturasi, non so a parigi dove si trova, comunque quella vera è fatta con lo zucchero, caramella meglio :-) bacioni

marcella, pure tu! questa uva non era nè fragola nè bio, confesso :-)
eh, io ne ho mangiate due fette e poi l'ho messa in freezer, e ieri l'ho data tutta quanta a mia mamma, faccio così con qualunque cosa... baci, grazie per le info

Baol ha detto...

Nin Zembra male...complimenti ;)

CorradoT ha detto...

STELLA, e TUTTI: fatevelo dire da un fiorentino: non usate l'uva fragola, e' troppo dolce e falsa il sapore complessivo. Usate invece l'uva da vino, quella coi chicchi piccoli e asprigni. La vera schiacciata con l'uva (oddio dalle nostre parti si dice "stiacciata") e' una merenda piu' salata e asprina che dolcissima, e' proprio una via di mezzo, se preferite. Il dolce lo deve dare lo zucchero dell'uva, che in forno perde la parte acquosa e lascia lo zucchero della frutta.
Per gli aromi va bene se si usano i semi di anice o qualche ago di rosmarino tritato. O anche niente.

Scusate, non volevo fare una lezioncina, era solo per ricordare com'e' la ricetta della tradizione.

CIAO :-)

stelladisale ha detto...

grazie corrado, ah si? quelle che ho visto in giro erano con l'uva fragola, che comunque io non so neppure se l'ho mai vista o assaggiata, è molto dolce? questa era uva da tavola nè troppo dolce nè troppo aspra, comunque l'anice ci sta da dio :-)

CorradoT ha detto...

Si, e' dolcissima, con un sapore che ricorda le fragole. Buona, ma da mangiarsi da sola.

Nirvana77 ha detto...

ciao!!! come stai? Sono tornata da una settimana ma ancora non ero riuscita a farmi viva. Ti ho pensata molto nel we,,, sto cercando di resuscitare la mia pasta madre che avevo congelato e ho avuto momenti di sconforto ....ma forse ce la faccio. Il pane fatto col 2° rinfresco non è venuto male anche se non è lievitato molto. al terzo rinfresco la "madrina" mi è sembrata molto più attiva.
ma quando vai in Sardinia? Ti credevo già là...bacione

stelladisale ha detto...

ciao fedra, ti ho vista che sei tornata, bella la cina? :-) dai insisti, che vedrai che resuscita :-)
giovedì vado, bacioni

sweetcook ha detto...

Io non l'ho ancora fatta ma, purtroppo, è autunno lo stesso:/
Se permetti prenderei una fetta della tua fantastica focaccia, così addolcisco un pò il mio approccio a questa stagione ^_^

Nirvana77 ha detto...

bellissimissima...
e la cucina cinese è FA-VO-LO-SA davvero...sul monte sacro Wutaishan ho mangiato in un vegeteriano dei piatti che a saperteli ridire bene ti piacerebbero un sacco secodno me...
allora buona vacanza!!!

bacioni

stelladisale ha detto...

sweetcook, siamo tutti in sindrome da tristezza autunnale :-)

fedra, grazie, che bello ma dai, e infatti mi piace molto la cucina cinese, ed ho mangiato cinese ovunque e quasi sempre molto bene, anche a parigi, a londra, però stranamente non ho mai provato a fare niente a casa... non ho neppure libri di cucina cinese... dai prova a rifare qualcosa che hai mangiato che poi mi passi la ricetta :-)

Lo ha detto...

uffa nemmeno io lo voglio l'autunno...e navigo nell'uva americana...quindi la schiacciata la faccio ..ma non è autunno ...l'uva del mio papà è una varietà precoce...o no?

manu e silvia ha detto...

Ciao! eh ormai questa focaccia impazza per i blog!!
ottima e soffice!!
baci baci

stelladisale ha detto...

no no non è autunno, è l'uva che è in anticipo, e comunque io devo ancora andare in vacanza, sarà autunno quando torno, al limite... :-)

Giò ha detto...

non mi parlare di autunno: questa mattina mi sono svegliata con pioggia torrenziale e freddo becco...ero tristissima! unica consolazione: l'uva e questi bei dolci autunnali che sono sempre i miei preferiti!

Isafragola ha detto...

che delizia, mi sa che ho ancora un po' d'uva della biocesta bella dolcina. Consola dell'arrivo dell'autunno dai. E poi aspetto foto delle tue prossime passeggiate

Federica ha detto...

fa vo lo sa!!! bravissima come sempre!

stelladisale ha detto...

manu e silvia, grazie

giò, eh anche qui pioveva, purtroppo

isafragola, la prossima passeggiata è in sardegna :-) poi mi sa che sarà già ora di castagne

grazie federica, troppo buona

Cuochella ha detto...

ehehe..intrappolata dall'impasto blobboso!
anche io non l'ho mai fatta, sai che forse mi unisco al gruppo di quelli che "mai fatta ma adesso la faccio!"

e come è uscita con l'uva nera normale? il sapore immagino sia più delicato no? cmq la tua focaccia è trabella, alta e dall'aria sofficissima...quasi quasi da provarla anche senza uva ma solo con una spennellata di gelatina d'albicocche...mm...

ascolta il malto di grano è una sostanza liquida? e si trova in erboristeria?

stelladisale ha detto...

cuochella, si il malto di grano è abbastanza liquido, sembra miele, io lo prendo al naturasi, si dovrebbe trovare nelle erboristerie o anche in alcuni supermercati, c'è anche di riso di mais e d'orzo e cambia un po' il sapore...
questo impasto da soddisfazione, è comodissimo e lievita benissimo, e si può fare anche senza uva :-)

salsadisapa ha detto...

no dai, l'autunno è forse la mia stagione preferita! pensaci: è l'ultima sferzata di vitalità della terra (i fichi! l'uva! il vino! l'olio! le castagne!) prima del riposo invernale, il riposo che rigenera per creare nuova vita in primavera... :-)

stelladisale ha detto...

si sara, bellissimo, solo che vorrei rimandare di una decina di giorni questo sentimento di comunione con la terra autunnale, solo 10 giorni non di più... :-)

Saretta ha detto...

Noooooooooo!!!la devo assolutmente fare(prima devo togliere dall'ibernazione la madre però!!!)
Pensa che avendola vista in toscana mi sono detta:appena torno la realizzo ma, mi hai preceduta!
ma l'impasto molle è come quellod el no knead bread?
Bacione

stelladisale ha detto...

saretta, tanti auguri per la pasta madre :-) guarda anche le altre che sono più simili all'originale toscana... si è molle molle e non si impasta, solo un momento per mischiare bene il tutto, comodissimo, sia per panini che per focaccia...
baciotti

yari ha detto...

delle altre versioni che hai segnalato, la tua però è la migliore ;-) mi sa che la copierò, è da una vita che vorrei preparare la schiacciata all'uva.

Saretta ha detto...

L'ho vista in Toscana lo scorso we e mi son detta "appena torto tolgo la madre dall'ibernaizone e la faccio! e guarda invece tu che meraviglia!Alla fine è come l'impasto per il no knead bread no?Posso usarlo arche per un bel pagnottone che dici?
Bacione

Elga ha detto...

Certo che fa una gola pure questa! Ottima versione, la provo!

stelladisale ha detto...

grazie yari, ma è la meno ortodossa, apposta non l'ho chiamata schiacciata :-)

saretta, problemi coi commenti oggi? :-)

elga, grazie :-)

spighetta ha detto...

Quest'anno ancora non ho assaggiato l'uva...Quella dei supermercati mi fa troppa tristezza...ricordo che da piccola in questo periodo andavo a rubarla nelle vigne vicino casa...ora al loro posto ci sono i palazzi...chissà se riuscirò a trovare un grappolo di quella buona da assaggiare....

sabrine d'aubergine ha detto...

Ciao! LA ricetta è un ulteriore invito a provare questa focaccia con l'uva che imperversa nel web, ma io sono arrivata qui attraverso un tuo post ecologico, con consigli preziosi su come vivere meglio inquinando meno. Volevo dirti che ti sono davvero grata per questo genere di informazioni. Aspettando il tuo prossimo post, a presto

stefi ha detto...

Buonissimissimaaaaaa!!!!!!!!
Ciao!!!

stelladisale ha detto...

spighetta, sabrine, stefi, grazie :-)

marifra79 ha detto...

Buonaaa...sarà che mi piace sia la focaccia che l'uva!!!!!
Ciao!

Mariù ha detto...

Ma sono davvero l'unica che ancora non ha fatto questa schiacciata all'uva??
Mi sa proprio di sì!
Mi spaventa la tua descrizione di questo impasto appiccicoso e difficile da gestire ma le foto parlano da sole, non c'è dubbio!
Bontà!

Un bacione!
m.