lunedì 11 gennaio 2010

Cose che funzionano

Ultimamente mi sono lamentata un po' per cui vorrei fare un paio di considerazioni positive, per cominciare bene l'anno :-)

Come qualcuno sa (essendomi gasata in modo eccessivo quando è arrivato il depliant trilingue due mesi fa) da gennaio nel mio paese piccolissimo (non fai a tempo ad arrivarci che, ops, sei già in un altro comune e non te n'eri accorto) è cominciata la raccolta differenziata porta a porta. Con un ritardo notevole rispetto a molti paesi della zona, del resto.
Viene raccolto l'organico in bidoncini marrone distribuiti dai vigili gentilmente porta a porta, con altri bidoncini, verdi, per vetro e lattine. Poi viene raccolta la plastica, la carta e il tetrapak, e poi l'indifferenziato, in sacchetti trasparenti. Beh ho scoperto una cosa, io di indifferenziato ne produco così poco ma così poco che quando avrò fatto un paio di aggiustamenti che vorrei fare ne produrrò probabilmente quasi zero.
Perchè se non usi cose usa e getta, se non compri troppe cose confezionate, se dividi bene tutta la tua immondizia con pignoleria, alla fine cosa ti resta? Quasi niente.
Pensiamoci quando discutiamo di inceneritori termovalorizzatori e discariche.

In realtà io sono un'ottimista, do sempre per scontato che le cose funzionino e possano funzionare. E se una volta non funzionano la prendo come un'eccezione. Stop.
Per esempio credo in internet e in chi ci crede, trovo che sia stata un'invenzione epocale che dovremmo usare meglio ma comunque meno male che c'è.
Ho fiducia da anni negli acquisti on-line. Non ho mai pensato che fosse rischioso usare la carta di credito in internet, non più che al ristorante o al distributore. Ho fiducia anche nelle poste e nei corrieri. Lo dico perchè ultimamente mi sono lamentata perchè non sono arrivate un paio di cose.
Quasi sicuramente dipende da chi doveva spedire.
Negli anni ho comprato on-line tantissime volte. Centinaia. Potrei farvi un elenco interminabile di acquisti tutti andati a buon fine. Centinaia di libri prima di tutto. La macchina fotografica, il telefonino, il cordless, perfino la sedia stokke che dondola su cui sono seduta adesso. Poi farina, cereali, legumi, saponi, stampi per il panettone, sementi, spezie, tè e alghe. Spesso cose introvabili se non on-line. Spesso a prezzi più bassi dei negozi e con informazioni più dettagliate.
Ho avuto problemi solo con terreexotique che dopo due volte che il pacco gli è ritornato al mittente (chi lo sa il perchè) m'ha mandato un assegno in una busta per posta ordinaria (per dire che a volte pensiamo di essere imbranati noi italiani, beh non è sempre così).
L'ultimo acquisto che ho fatto, per esempio, sono queste cose qui sotto. Sempre presa dalla riduzione dei rifiuti ho pensato di provare finalmente una cosa che volevo provare da tempo: la luffa. E' una spugna vegetale, la si può anche seminare e coltivare, è una specie di cetriolone che poi si fa seccare.
Già che c'ero ho acquistato anche delle sementi, che ormai è quasi primavera :-)
Mi hanno mandato omaggio una bustina di semi di peperoncino di cayenna, anche.
Il sito è I fiori del bene.
Ho ordinato il 4 gennaio, pagato con paypal (comodissimo basta scrivere la password), m'è arrivata subito la mail di benvenuto con la conferma dei dati dell'account, la mail di conferma da paypal dell'avvenuto pagamento e poi la mail di conferma dal negozio del pagamento ricevuto, poi la conferma dell'ordine con il dettaglio dell'ordine e i link per controllare sul sito lo storico ordini e il mio account, dove si scarica anche la fattura, poi mi è arrivata la mail che il mio ordine era in elaborazione, sempre il 4 gennaio, poi il 5 gennaio mi è arrivata la mail che l'ordine era stato spedito, con link per tracciare la spedizione sul sito delle poste. Il 9 gennaio, sabato, è arrivato, consegnato dalla postina per posta raccomandata, semplicemente.
Questa è, E DEVE ESSERE, la norma.
Per la cronaca la busta è arrivata da Procida (Napoli).



Altri siti che funzionano dove ho acquistato nell'ultimo anno:
palatifini (sali vari e spezie introvabili, il pepe lungo per la precisione)
labottegadellaluna (mooncup)
insiemeate (te verde, bustine vuote per il te, termometro)
etsy (orecchini bellissimi che ho regalato, arrivati dalla francia)
plurimix-point (farine biologiche e stampi per panettone)
tibiona (farine biologiche, riso, mandorle, legumi)
algheria (alghe)
lafeltrinelli (libri)
bol (libri)
unilibro (libri)
libreriauniversitaria (libri)

Nel caso non fosse evidente non ho ricette da postare.

32 commenti:

Anonimo ha detto...

simply: ta oele bé! ;-)
golosastro

stelladisale ha detto...

grazie, golosastro :-)
brescinglese parli oggi? :-)

Sorriso ha detto...

Sono già volata a visitare i link.
Interessante la Luffa, l'avevo già vista in erboristeria ma non sapevo cos'era.
un Sorriso...

marcella ha detto...

Io con te sono telepatica!
Ho aperto il tuo blog perchè volevo scriverti per dirti che il libro sugli additivi è arrivato oggi!!!!
Ti trovo un articolo in cui credo anch'io (se si usa la testa per comperare, fai pochissima indifferenziata! E anche la plastica cala che è un piacere!) e un sacco di link molto interessanti!
Anch'io quel poco che ho comperato in internet è andato a buon fine in pochi giorni: dalla Germania un pacco ci ha messo 5 giorni!
Evviva internet!!!!
Un bacione!
P.S: visto che ti sono debitrice della pm, fra qualche mese te li spedisco io gli stampi per panettone, alti, bassi, di tutte le misure che vuoi! :-)

Lo ha detto...

ma ch ebella la luffa...ora so dove prenderla! buona settimana

stelladisale ha detto...

sorriso, un sorriso anche a te :-)

marcella, ma dai sono contenta che sia arrivato il libro :-)
si la plastica per esempio non ho bottiglie perchè non compro nè acqua nè bibite nè detersivi, ho solo dei sacchetti di alimenti tipo pasta o cereali, anche di lattine non ne ho mai, il tetrapak solo ogni tanto del latte vegetale, insomma ho pochissima roba... vorrei anche provare a fare un bidoncino piccolo di compost sul terrazzo, selezionando bene cosa metterci...
grazie, non sei mica in debito eh ma grazie per il pensiero degli stampi :-)

stelladisale ha detto...

lo, è un po' dura ma è perfetta per lo scrub, comunque bagnata è più morbida, e si può usare anche per pulire...

il sapore del verde ha detto...

un solo attimo per ringraziarti dei link suggeriti, io sono più "prudente", così... andare sul sicuro mi stimola molto!
A presto (una bellissima idea il post sulle cose che vanno bene, è importante focalizzarsi anche su quelle!). Deborah

il sapore del verde ha detto...

un solo attimo per ringraziarti dei link suggeriti, io sono più "prudente", così... andare sul sicuro mi stimola molto!
A presto (una bellissima idea il post sulle cose che vanno bene, è importante focalizzarsi anche su quelle!). Deborah

Alex ha detto...

Io al contrario, in rete faccio pochi affari...a parte qualche libro (ma anche lì, mai arrivi puntuali, a volte problemi con i pagamenti). Mi sposto spesso per lavoro e quindi riesco a procurarmi tante cose che magari sottocasa non trovo. Alcune cose poi mi piace averle "tra le mani" o nel caso di alimenti e spezie "sotto il naso"...ma è un fatto personale. Da un certo punto di vista invidio chi riesce a fare tutto davanti al pc...

Lo zucchino d'oro ha detto...

Quanto mi piace questo post!

ciao ciao

Giò ha detto...

ti ammiro davvero moltissimo, io cerco di riciclare davvero tutto ma so che ho ancora margini di miglioramento. grazie per i link, magari è la volta che mi decido pure io a comprare via internet

Anonimo ha detto...

ehehe jawohl!
essendo appena tornato :-)
ah! l'amico al quale ho dato l'alluminio raccolto in due anni lo ha pesato.. 4kg!
te pensa.. 2 kg all'anno per ogni famiglia quanta roba verrebbe fuori..
golosastro

stelladisale ha detto...

deborah, grazie a te :-)

alex, dipende...

stefano, grazie :-)

golosastro, usti, 4 chili, se fossimo più pignoli... ma a poco a poco ci arriviamo, vedrai

Saretta ha detto...

A quanto pare siamo telepatiche stellina...
Allora da ieri mi sono proposta di comprare la loffa e buttare le spugne sintetiche..
Stavo inoltre pensando che, da quando sto attenta a minimizzare gli imballaggi e differenziarli maniacalmente, nell'indifferenziato rimane pochissimo.OPurtroppo in centro a Milano non hanno a ncora attivato la raccolta dell'umido, spero nel futuro prossimo!
Ultimas cosa, ieri ho fatto un acquisto con paypall, ma mi han fatto un casotto oltre ad avermi addebitato nel giro di due minitu 2 USD..sono imbranata io mi sa!!!
bacione e buona giornata
PS:dimenticavo!!!!Mi è arrivato il libretto sugli additivi!

Antonia ha detto...

A conferma della tua fiducia posso dirti che acquisto tantissimo online (dai libri alla KA), uso la carta di credito all'estero anche per un caffè e mi hanno clonato il bancomat l'unica volta che sono entrata nel centro commerciale vicino al lavoro per un'emergenza ...
Grazie per l'inesauribile fonte di informazioni.

stelladisale ha detto...

wow saretta, anche a te è arrivato, allora arriverà anche a me... per paypal non so, ho il conto da anni (business) ed è sempre andato tutto liscio, tariffe non ne vengono addebitate quando si paga, magari c'era una conversione di valuta?
bacioni buona giornata

antonia, la ka? :-) ecco all'estero poi la carta di credito già 15 anni fa la usavano anche per poche sterline, se c'era uno che pagava in contanti era italiano e lo guardavano pure male :-)

enza ha detto...

acquisto si, con moderazione ma acquisto.
e poi è anche comodo specie se anche qui si sta diffondendo una santa cosa come la lista di nozze on line, ad esempio.
il riciclo è una cosa da fare, assolutamente.
le mie bimbe lo chiamano il gioco del triciclo e anche noi cerchiamo di riciclare più che possiamo.
come fai con i detersivi? io mi ritrovo flaconi su flaconi ma il difficile è andare al distributore, troppo lontano.
e poi i detersivi dai colori fluo che vendono al distributore auchan senza che si sappia che marca abbiano non mi piacciono proprio.
Un altro problema è il altte, 3 bottiglie al giorno.
l'acqua abbiamo risolto semplicemente bevendo l'acqua del rubinetto che è buonissima ma per l'acqua frizzante il problema rimane anche se volevo chiedere per il mio compleanno la bomboletta ricaricabiledi Co2 con il sistemino per farla a partire dall'acqua di rubinetto.
quanto all'umido tanti scarti di verdura, pannolini (stella lo so non mi guardare storto ma con questo esercito di figli non posso proprio utilizzare i lavabili) e poco altro.
come sempre gran post.
:)

stelladisale ha detto...

enza, grazie :-)
allora: detersivi non ne uso, solo del detersivo per piatti ecologico ma in piccole quantità, altri flaconi non ne ho, un po' di sapone liquido ma poco, uso soprattutto saponette e le ho appena acquistate fatte a mano qui: http://www.lasaponaria.it/ consegnate in questo istante... uso bicarbonato, sapone di marsiglia, soda solvay, aceto, anche per la lavatrice... la lavastoviglie non ce l'ho,
acqua non ne compro perchè ho il depuratore, qui non è buonissima, l'acqua frizzante non mi è mai piaciuta per cui non ho neppure messo il gasatore che si può mettere, latte non ne bevo ma ho il distributore di latte crudo a meno di un chilometro che anche se non è bio perlomeno si evita la bottiglia... per me è più facile, sono da sola, mangio strano, sporco poco :-)

Antonia ha detto...

Sorry, la planetaria Kitchen Aid!
Già, ma a noi italici piace ancora andare in giro con il rotolone di banconote...
Argomento riciclo, vorrei raccontare la mia esperienza: abolizione dell'ammorbidente sostituito con aceto e oli essenziali per profumare; detersivo in polvere eco in sacchettone ricarica da usare con MOLTA parsimonia (due cucchiaini da caffè) addizionato con soda se ho roba lercia.
L'umido lo butto in compostiera e attorno ho un'erbetta verdissima (sarà anche merito dei tre gatti sepolti una decina di metri più in là?!?)

stelladisale ha detto...

antonia, aah ecco, il kitchen aid! :-)
guarda spero le cose siano cambiate, lavoravo a londra in un ristorante e non avevamo la cassa, solo un tavolinetto con un cassettino dove si mettevano le ricevute, se arrivava uno coi contanti non avevamo il resto da dargli e non sapevamo dove mettere i soldi, col rischio che qualcuno li prendesse dal cassettino, nessuno farebbe più rapine ai distributori di benzina o nei negozi se la gente smettesse di usare contanti...
per i detersivi ci ho fatto pure un post, quindi... :-)

lise.charmel ha detto...

anch'io il kitchen aid l'ho comprato online, oltre ai libri (su bol e minimum fax che li manda scontati e anche da guido tommasi e luxury books per quelli di cucina), biglietti per viaggi etc. l'unica volta che mi hanno clonato la carta è stato in un ristorante a milano :(
questa spugna: la loffa si può usare anche per fare le pulizie?

stelladisale ha detto...

lise, si la puoi usare per i piatti, per le superfici, è leggermente ruvida ma non graffia...
è vero è molto conveniente fanno un sacco di sconti, anche su libri nuovi, spesso le spese di spedizione sono gratuite...

luby ha detto...

luffa usata sempre e solo per il corpo, mai per le stoviglie O_O ora proverò!

brii ha detto...

ah, beh!
tu pensa che nella City of Bardolino che ormai è consciuta in tutto il mondo, non fa la raccolta diff. :((
i paesi limitrofi, tuuuuutti.
anch'io come enza un sacco di scarti di verdure. mi devo decidere di fare il compost!
ma anche noi siamo in tanti adesso con mio suocero siamo in 7 a tavola.

internet sì!il primissimo sito dove ho comprato è stato BOL :))
compravo tonellate di libri.
anche il ken major l'abbiamo preso in internet.
biglietti aerei, treni
da tibiona fino che non ho trovato il molino dietro casa :))

hai semini pronti? allora la prossima luna piena si semina!
yupeeeee

baciusss

stelladisale ha detto...

luby, prova

brii, daaai col giardino cosa ci vuole a fare il compost, poi lo usi per concimare :-)
eh, seminare aspetto la primavera, speriamo bene, l'anno scorso non m'è riuscito niente, st'anno mi devo impegnare di più :-) ho preso anche questo libro:
http://www.erbaviola.com/come-fare-un-orto-sul-balcone/orto-sul-balcone-coltivare-naturale-in-spazi-ristretti

dada ha detto...

Interessantissima questa spugna e anche il tuo modo di prendere le cose. Hai ragione le cose devono funzionare e anch'io (tranne rari casi) non ho mai avuto problemi (e come molti francesi mando gli assegni (di piccolo importo ovviamente) con posta ordinaria ma solo in Francia ;-)
Su internet sono pienamente d'accordo, una svolta epocale, certo poi i difetti ci sono sempre
Grazie per questi spunti

stelladisale ha detto...

grazie a te dada, ah si usa in francia mandare gli assegni? :-) non è solo un fatto di posta ordinaria (che comunque è regolarmente arrivata), è che tra le altre cose che faccio in internet c'è pure la banca, che mi da tutto gratis tranne le operazioni allo sportello, e se ti arriva un assegno per posta devi pure andare in banca, magari in macchina, depositarlo, pagare la tariffa che la tua banca on-line ovviamente ti fa pagare, e hai buttato via un'oretta come minimo, loro lo stesso, avranno pagato un tot per l'assegno, un tot per il francobollo, qualcuno sarà dovuto andare in posta, magari c'era la coda se tutti in francia spediscono assegni per posta ;-)... con 2 click facevano il pagamento in internet e gratis, ovviamente è una questione di principio, a quel punto dopo due mesi passati a cercare di comunicare con sti qua qualunque rimborso m'andava bene basta che si togliessero di torno, è solo che dobbiamo cambiare mentalità, sveltire le procedure, risparmiare carta, benzima, tempo, soldi... :-)

Antonia ha detto...

Per Stella: per i detersivi il tuo post è stata come una pacca sulla spalla e la conferma di non essere una povera pazza!

Anonimo ha detto...

ma sapete che secondo me la spugna luffa la vendono all'ikea?
Se non sbaglio....ma è praticamente uguale.....proprio come nella foto: in confezione da due per pochissimo!!!!
certo che sarebbe bello coltivarla!
E vabbbè mica si può essere perfetti!
anny

La cuoca Pasticciona ha detto...

Davvero molto ma molto interessante questo post... da domenica ho un pezzetto della tua carissima Pm spero di farcela a panificare... bacio

stelladisale ha detto...

anny, ma dai non l'ho mai vista, ma se è uguale sarà quella...

cuoca pasticciona, sono contentissima che la mia pm stia girando, ma certo che ce la fai! :-)