venerdì 7 novembre 2008

Tortine salate zucca e zenzero


200 gr farina 00
300 gr zucca pulita e cotta al forno
1 cucchiaino abbondante di cremor tartaro
2 cucchiai olio extra vergine d'oliva
2 uova
4 cucchiai di parmigiano
un pezzetto di zenzero fresco tritato
1 cucchiaino di cannella
mezzo cucchiaino di sale, pepe


Ho sbattuto le uova, ho unito la zucca frullata, l'olio, il parmigiano, la farina col cremor tartaro e tutto il resto.
Ho messo negli stampini senza riempire perchè si gonfia parecchio, infornato a 180 gradi per 15-20 minuti.

La salsina è gorgonzola sciolto in poco latte in un padellino a fuoco basso e versato caldo sui tortini freddi.

p.s. - Qualcuno sa come si trattano i semi di zucca, quelli che si tolgono freschi dalla zucca? Si fanno tostare in forno?


Ho usato uno stampo in silicone Silikomart.

vuoi stampare o salvare la ricetta? (.pdf)

21 commenti:

fede ha detto...

Mizzica che buone queste tortine!!
La zucca è davvero un ingrediente versatile e devo dire che l'abbinamento con lo zenzero mi stuzzica molto! E poi il gorgonzola... non riesco ad immaginarmelo senza acquolina...
Grazie per la ricetta che riprodurrò in tempo reale! Vedo che anche tu utilizzi il cremor tartaro: io da quando l'ho scoperto per caso in un negozio bio non ho più smesso di usarlo. Potere lievitante da sballo!

Lo ha detto...

che belle...sei davvero brava...
passo anche per chiederti un aiuto un impegno...passa da me per leggere il mio meme e se ti va partecipa, mi sarebbe d'aiuto!

stelladisale ha detto...

fede, grazie, si il cremor tartaro se lo provi poi non lo molli più :-)

lo, l'ho già visto ma non mi sentivo all'altezza, ripasso con calma... :-) buon we

Saretta ha detto...

che sgolosata!!!
Brava stelina!
Baci a prestissimo!;)

cinnamon e ... ha detto...

ottima idea, ci sono tante belle zucche in questo periodo.
ho appena fatto la torta di castagne, buonissima, appena ho due minuti la posto, con un ringraziamento a te che mi hai suggerito la ricetta..

simona

stelladisale ha detto...

saretta, visto che sgolosata? :-)
a prestissimo

simona, grazie a te, si adesso è il momento della zucca e io l'adoro in tutti i modi :-)

Gunther ha detto...

complimenti per questa ricetta di zucca, il gorgorzola sopra è di un goloso terribile, gran bella idea come sempre del resto

Anonimo ha detto...

L'idea del cremor tartaro mi lascia perplesso, mi sono informato, ed é un lievito chimico. Mi sai dire qualche cosa di più?
Comunque brava.
Ciao Valerio

stelladisale ha detto...

gunther, grazie!

ciao valerio, il cremor tartaro è acido tartarico, quello bio che uso io è in bustine gialle, si trova al naturasi, c'è scritto sopra cremor tartaro ma in realtà è già addizionato con bicarbonato e amido di mais, è prodotto dalla lavorazione dell'uva ed è senza solfiti

chiara ha detto...

ciao...complimenti per il blog e per questo dolce goloso...
ti seguo sempre e mi piace tutto...dalle ricette alle foto...
appunto per questo se passi da me :-)
c'e' un premio per te(anche in rima)...
spero ti faccia piacere...
chiara

Lo zucchino d'oro ha detto...

Delizioso.
Un concentrato di meravigliosi sapori.
Questa storia dei semini me la sono chiesta anche io...

manu e silvia ha detto...

Proprio belle! poi la zucca con la salsa al gorgonzola ci va a nozze!!
Per i semi di zucca: noi abbiamo provato a tostarli, a lessari, a farli seccare al sole....ma niente!
Se trovi un suggerimento..facci sapere!
baci

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Anche io vorrei saper utilizzare i semi di zucca freschi! L'unica volta che ho provato li ho fatti tostare in forno, ma se trovi qualche informazione in più mi fa piacere. Magari un modo per sgusciarli velocemente ...

Anonimo ha detto...

Che bella idea!
Peccato non poter mangiare formaggi... beh, la faccio senza cremina!

A proposito dei semi di zucca, per quanto ne so io, vanno tostati e poi sbucciati, ma mi pare che esistano delle ricette in rete che prevedano una bollitura prima della tostatura!
Dai, prova, così poi copio: sono una gran consumatrice di zucche e li butto sempre via!!!!:-))))
Allora il cermor tartaro che usi è il bio vegan che si compera al naturasì?

Marcella

manu e silvia ha detto...

Ciao! Volevamo dirti che abbiamo provato la tua torta salata pere e gorgonzola: ha un gusto davvero sorprendente, la pasta è molto leggera...insomma è stata un successone!
bacioni

stelladisale ha detto...

grazie chiara per i complimenti e per il premio, ma non è un dolce...

grazie stefano, in bocca al lupo per sanremolab

manu e silvia, niente in che senso? perchè nel frattempo ho provato a mangiarli sia crudi che tostati in forno, e sono buoni, il problema è che son noiosissimi da sbucciare, sono contenta che la torta pere e gorgonzola vi sia piaciuta :-)

twostella, ecco appunto, il problema è sbucciarli, peggio delle castagne :-) da crudi si riesce meglio, poi magari si possono tostare già sgusciati...

marcella, qui una cremina ci sta bene perchè sono un po' asciutte le tortine, ma puoi fare una salsina vegana, latte vegetale con lievito in scaglie per addensare e magari noci, nocciole tritate...
si, è il biovegan, bustine gialle, i semi è un peccato buttarli, sono buonissimi e fanno bene, quando avrò un'altra zucca provo anche a bollirli ma per il momento ho imparato che se si tostano in forno si pelano ancora peggio che da crudi :-)

buona domenica a tutti

Anonimo ha detto...

Grazie per il suggerimento della salsina vegana!
Infatti, anche a me dispiace buttare i semi!
Martedì vado a prendere una bella zucca bio e sperimento con i semi!
Marcella

franci ha detto...

Ah! eccole... ;)
buone, mi ispirano... e poi ultimamente sono un po' fissata con la zucca!
un abbraccio

NotizieGossip ha detto...

Stella, le tue creazioni culinarie sono una più invitante e creativa dell' altra! Il mese scorso ho provato la tua famosa pasta per torte salate (però eliminando l' aceto e aumentando la quantità d' olio) per farne una con erbette e formaggio. L' ho trovata buonissima sia appena sfornata un pò croccantina sia il giorno dopo morbidissima mangiata fredda sul treno per pranzo (mentre altri passeggeri mangiavano orrende focacce e non ne erano neanche entusiasti). Da tanto tempo vorrei provare a fare i tuoi pasticcini di patate (ma si può usare l' impasto anche per fare una torta?), ma ogni volta che vado da Naturasì mi dimentico sempre di comprare lo sciroppo d' acero :-D
Anonimo, meglio del cremor tartaro (quello di Naturasì che uso sempre anch' io) c' è solo il lievito madre. E sicuramente è meglio del difosfato disodico (che è alluminio!) presente in tante merendine industriali.

Dolce e Salata ha detto...

Ciao! Molto bello il tuo blog, complimenti!
Volevo segnalarti il nostro nuovo aggregatore di blog di cucina, che prevede anche una numerosa serie di rubriche di approfondimento!
Se ti va unisciti a noi..ne saremo davvero felici!
Trovi il link diretto dal mio profilo..

Grazie

Laura

Elga ha detto...

Golosissimo! Irresistibilmente goloso..peccato che sia un'ora tarda altrimenti mi metterei ai fornelli:) Elga